• images/front_slide/ham_spirit.jpg
  • images/front_slide/prociv.jpg
  • images/front_slide/sperimentazione.jpg

D-Star: IR5UBH TRIMODE Repeater M.Amiata

Stampa
Creato Sabato, 14 Agosto 2010

 

D-STAR: IR5UBH TRIMODE repeater M.Amiata  

Analogico FM/N   Digitale IDAS e D-STAR 

>>>>ON LINE<<<<

Oggi 14 Agosto 2010 è stato radicalmente modificato il nodo del M.Amiata operante in D-STAR su RU28 Alfa, difatti è stato attivato un performante ripetitore funzionante in tre modalità, FM/n  IDAS e DSTAR. Già da qualche tempo, nei precedenti sistemi, si erano verificati dei malfunzionamenti, ma sopratutto non si erano  mai raggiunti i risultati prefissati  in termini di sensibilità  e stabilità del ripetitore toscano. Dopo una prima attivazione con ripetitore ICOM dotato di preamplificatore a Gas-Fet, la svolta nel mondo  D+STAR Homemade e sopratutto il guasto del controller, avevano portato ad una attivazione con apparati MRL7007 e la famosa scheda giapponese, fino all'odierno ritorno con il primo impensabile connubio di ICOM + Satoshi + CISAR,  di natura e prestazioni veramente ben diverse... 

Il tutto by CISAR DIGITAL GROUP  

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

 

 

 

 

L'idea di partenza era quella di sostituire in loco gli apparati , lasciando la parte digitale e gmsk quella esistente, ma prima si è voluto verificare il perchè IR5UBH trasmettesse ad intermittenza e  per pochi secondi: il problema era lo squelch digitale, che come dice Marco non và usato. Poi abbiamo smontato il tutto ed iniziato a collegare la nuova unità RF.

La problematica di interfacciamento della  Sathosci con gli apparati analogici, è stato da subito  il punto di discussione con RED, il quale, forse contagiato dal Germano DCK della zona 2, riteneva che solo  con gli apparati di una nota marca (Motorola), si raggiungessero risultati soddisfacenti. Da prove in laboratorio invece, il sottoscritto era dell'idea che l'ottimo apparato ICOM ICFR-5000, con delle piccole attenzioni nella programmazione, poteva raggiungere se non superare le nostre aspettative. Quindi una volta preparato il ponte ( in modalità dual-mode), la parte di livello e programmazione scheda Jap, è stata completamente affidata a Marco, che con l'ausilio di un IFR2945b ( non suo...) ha tarato alla perfezione i parametri TX ed RX a suo piacimento.

L'operazione non è risultata molto agevole date le condizioni, ma tutto sommato una volta messo in fase i livelli l'ìmpianto ha iniziato a funzionare. Nasce così il TRIMODE in Amiata.

Da qui la parte RF, che ha visto la ritaratura  completa delle cavità TX ed RX, in particolare queste ultime, fermo restando lo stesso cavetto di collegamento con il precedente ripetitore MRL2007, hanno risentito molto del diverso apparato, segno evidente che l'adattamento con i  due front end, è ben diverso. La sensibilità non è elevatissima,    - 120 dBm 10 dB S/N , e l'isteresi è di circa 4 db ( l'altra era più di 10), ma da subito si è notato la pulizia del "noise" in presenza di segnali bassi, merito anche del restringimento della canalizzazione a 12,5 KHz.

La prova della desensibilizzazione in tx, ha dato risultati negativi, cioè il ricevitore non risente per niente del segnale di trasmissione TX, questa è stata effettuata con l'iniettore RF sul Bird messo in linea tra ricevitore ed antenna.

Un'altra interessante prova, che però abbiamo fatto solo la scorsa volta, è quella del noise locale, che si effettua misurando la sensibilità tramite iniezione in linea, prima con la chiusura su carico fittizio, e poi collegando l'antenna esterna. Mi pare di ricordare fosse di qualche db, per essere in Amiata è proprio nulla.

Dopo le prime prove, Marco ha iniziato a convincersi che se la ICOM avesse proposto questo il ripetitore, invece che i DPV4000, forse tante attività per migliorarli non sarebbero nate, quando poi ha saputo che nella modalità IDAS si ha un guadagno di 5-6 db sull'analogico ha per un attimo pensato a modificare il suo LPD...o comprarsi un apparato  del genere, ma saputo i costi .... lo ha posato con cura nella borsa commentando:w il D+STAR CISAR. 

Era presente con noi Maurizio, IW5BUI, che si è occupato della parte di alimentazione e backup con batteria DRIFT da 200 Ah, egli non solo ci tiene sotto controllo i due ripetitori, ma è la nostra anima gentile che anche a mezzanotte è salito in Amiata a riarmare il Differenziale Enel: non c'e dubbio" that's CISAR"

 

 Sono gradite delle valutazioni e dei riscontri della sensibilità di  funzionamento : RU28 alfa 431.537,5 + 1.600 MHz nelle  modalità che disponete. 

Analogico tono 88,5 Hz - IDAS   codice RAN 1 -  D+STAR  IR5UBH /b (XRF003)

 

Giuseppe IW5CGM

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

© Content Copyright by C.I.S.A.R. 2012

Joomla 1.6 Templates designed by Joomla Hosting Reviews