• images/front_slide/ham_spirit.jpg
  • images/front_slide/prociv.jpg
  • images/front_slide/sperimentazione.jpg

Radioascolto: giugno 2014

Stampa
Creato Domenica, 29 Giugno 2014
Gruppo Radioascolto Subalpino   Ascoltiamo i radioamatori senza antenna e senza ricevitore   SW-ITA

È possibile fare ascolto sulle bande dei radioamatori senza radio e senza antenna? Con questa app per Android messa a punto da Dan Toma YO3GGX è possibile! Basta uno smartphone o un tablet ed una connessione alla Rete (ricordiamoci che l'ascolto delle bande dei radioamatori è stato liberalizzato nel 2001 con il DPR 5 Ottobre 2001 n. 447, Art 43)

Può capitare di non avere il parco antenne pronto ed efficiente, di avere il ricevitore o il ricetrasmettitore in riparazione, di essere in procinto di cambiare casa e di avere già smontato le antenne, o di essersi appena installati in una nuova casa e di non avere ancora avuto modo di installare aerei e captatori; può capitare di voler ascoltare le conversazioni tra radioamatori mentre siamo in vacanza, da amici o parenti, nella sala d'attesa del medico o del commercialista; può capitare di non avere a disposizione un computer per collegarsi ad una delle tante Web-SDR che permettono l'ascolto in tempo reale di ricevitori SDR di organizzazioni, stazioni radioclub o di semplici radioamatori sintonizzate sulle bande HAM. Ma può anche venirci la voglia di sperimentare e fare sperimentare nuove modalità di approccio al mondo del radioascolto, utilizzando le nuove tecnologie non in antitesi ma in aiuto alle nostre attività di ricerca e di sperimentazione, giacché le nuove tecnologie non soppiantano quelle precedenti, ma le integrano, le ampliano e le rendono più intriganti.

Ecco, questa applicazione per Android (uno dei sistemi operativi con cui funzionano i nostri smartphone e tablet) messa a punto dal radioamatore Dan Toma YO3GGX, ci permette di selezionare uno dei tanti ricevitori Web-SDR e di ascoltare le conversazioni tra radioamatori con una interfaccia splendida, potendo manovrare i vari comandi che compaiono sullo schermo del tablet o dello smartphone come se ci trovassimo per le mani un vero (quasi) ricevitore.

Ho scaricato l'applicazione via Play Store ricercando "Pocket RXTX" e l'ho installata sia sul mio vecchiotto Samsung GT-S5570 (con Android 2.3.4) sia sull'economicissimo tablet Trekstor Breeze 7" (con Android 4.0.4). Si trova anche in Rete a questo indirizzo: https://play.google.com/store/apps/details?id=ro.yo3ggx.rxtx. L'utilizzo è semplice ed intuitivo, e solo dopo aver scoperto quasi tutto ho trovato che Dan ha predisposto un bel manuale in PDF, recuperabile a questo indirizzo: http://www.yo3ggx.ro/pocketrxtx/doc06/pocketrxtx_v0.6.pdf.

Nella foto qui sopra si vede che la WebSDR impostata è quella del CSP di Torino installata da Roberto Borri I1YRB. È impostata la frequenza d'ascolto di 7087 kHz, con filtro "normal" in LSB; il segnale ricevuto dall'antenna della WebSDR del CSP è del tutto simile a quello che posso ricevere con i miei ricevitori ed una canna da pesca sul balcone (filo di 8 metri, contrappeso ed adattatore-trasformatore 1:36 MiniCircuits).


Nelle due foto qui sopra si vede il tablet con schermo da 7", sintonizzato ancora su 7087 kHz, in LSB, filtro "normal"; si può notare l'impostazione dell'ora UTC del ricevitore, che si è settata in modo del tutto automatico rispetto all'ora del tablet. Connesso con un sistema di altoparlanti esterno autoalimentato permette un ascolto piacevole e confortevole.

Nella foto qui sopra il tablet è sintonizzato ancora sulla WebSDR del CSP, sulla frequenza di 7139 kHz, filtro "normal", LSB; ho selezionato tramite il bottone virtuale SP/WA la modalità waterfall (l'altra opzione è spectrum) e l'ho resa visibile trascinando la linguetta che si vede tra M14 ed M15 (che sono i tasti virtuali per immettere e richiamare delle memorie).

Qui sopra si vede l'impostazione spectrum, filtro normal (2.4 kHz), forza del segnale S=8, frequenza di 7125 kHz.

Ci ho "giocato" e ci gioco ancora, perché l'app in questione non è solo divertente, ma è istruttiva, intrigante e spettacolare. Mi permette innanzitutto di ascoltare i radioamatori quando non mi è possibile essere nella mia stazione, con le mie radio e le mie antenne; mi dà modo di effettuare ascolto da ricevitori remoti magari per controllare la mia emissione a centinaia o migliaia di chilometri di distanza; mi permette di verificare lo stato della propagazione sulle bande dei radioamatori in altre nazioni o continenti; e tanto altro. Dan Toma YO3GGX mette a disposizione sul suo sito Web (http://www.yo3ggx.ro/) tante altre interessanti applicazioni per Android.

Angelo Brunero IK1QLD IK1QLD

© Content Copyright by C.I.S.A.R. 2012

Joomla 1.6 Templates designed by Joomla Hosting Reviews