• images/front_slide/ham_spirit.jpg
  • images/front_slide/prociv.jpg
  • images/front_slide/sperimentazione.jpg

Nuovo regolamento e status dei Radioamatori: D.Lgs.30.03.2013

Stampa
Creato Lunedì, 01 Aprile 2013
              NUOVO TESTO DI LEGGlargemouthbassswimminghgclr1xc.gifE

Nuovo Regolamento e status per i Radioamatori Italiani: D.Lgs.30.03.2013                                          

>>>FOOL'S DAY<<<

Pesce di Aprile quale nostro auspicio all' unione e sinergia tra tutti i radioamatori italiani per un fonte comune verso le istituzioni in difesa dell' identità e dei propri diritti, e... per non leggere mai cose come queste.

E' stato pubblicato sabato scorso nella gazzetta ufficiale il nuovo testo di legge che regolerà  l'attività dei radioamatori italiani dalla sua prossima entrata in vigore. Riportiamo le salienti novità in particolare la variazione dello Status , che rappresenta una vera e propria inversione di rotta delle istituzioni nei confronti di tutti noi...

Quello che traspare da una attenta lettura del testo di legge è come la nostra categoria   ormai sia intesa come  una fonte di risorse economiche e di contributi e le sia stato tolto ogni valore di studio e di supporto in attività di emergenza, di seguito gli articoli di maggiore interesse:

Art. 3 Comma d: Definizione del servizio di radioamatore status :
Lo status del servizio di radioamatore in italia deve intendersi quale  " radioutilizzatore" di apparecchiature atte alle radiocomunicazioni di scarso interesse e di debole potenza, nelle bande riservate....etectec

Art.5 Comma 2/h: Finalità  principali
Le finalità principali delle attività espresse dagli individui radioutilizzatori italiani  saranno esclusivamente quelle di radiocollegamenti ( QSO) finalizzati allo scambio di ricevute ( carte QSL) e quelle nelle comunicazioni di emergenza   ma senza  nessun  supporto alle  pubbliche strutture.

Art.6 Comma 1/e: Sistemi automatici

.....omississ... saranno comunque previsti sistemi automatici non presidiati,  dietro la presentazione obbligatoria  di progetto tecnico strutturale da soggetti abilitati professionalmente...

Art.10 Comma 1: Log delle comunicazioni

E' fatto obbligo ad ogni radioutilizzatore la dettagliata  descrizione comprensiva dei Km di collegamento tra le due stazioni , su carta legale o legalizzata, di ogni contatto radio, o QSO, effettuato via etere o via altro mezzo, con altri individui debitamente autorizzati, definito log di stazione, limitatamente ai paesi: Italia, Europa ed America del Nord con i soli dati del collegamento radio ( codice ITU QST). Per i rimanenti paesi, ad eccezione dell'India con cui non sono previsti dati da trascrivere e nemmeno collegamenti, il log di stazione deve essere compilato settimanalmente e vidiminato dal comune di residenza. Ogni semestre solare, dovrà essere presentata alla agenzia delle entrate, la lista completa di tutte le  comunicazioni effettuate per il calcolo del contributo  come previsto dal presente testo di legge.....etc che andrà versato entro i mesi tre successivi alla presentazione.

Art.35  Commi 1-2-5 Contributi:

Per contributo si intende l'esborso economico che concretizza la titolarità di radioutilizzatore....  esso è dovuto nella misura annuale previsto dal D.Lgs 259/2003.....ed allegati......omissis.....E' previsto con il presente testo di legge l'introduzione di contributo di occupazione radioelettrica, quale quella dei collegamenti, nella misura pari ad millesimi 0,01/ Km di collegamento, nelle bande da 1.8 MHz a 30 MHz  e di millesimi 0,003/ Km nelle bande successive, per ogni comunicazioni presente nel log di stazione , così come previsto art.10 del presente decreto.

Art.36  Comma 5  Apparati radioelettrici:
Ogni radioutilizzatore dovrà disporre di tutte le certificazioni europee, marcatura CE ed il simbolo Alert, degli apparati presenti nella stazione  e che vengono utilizzati. Sarà compito delle aziende produttrici ed importatrici la notifica di immissione nel mercato degli stessi apparati presso il Ministero competente. ...omissis.......non sono previsti utilizzi di apparati mancanti di certificazione che saranno oggetto di sanzioni di cui art.18 del presente testo di legge.

Solo una parola: PAZZESCO


Ci fermiamo qui,perchè riteniamo che non sia possibile leggere oltre. In attesa di una netta presa di posizione da parte di tutti i radioamatori a cui viene tolto lo status di "Servizio di Radioamatore" passando a quello di "Radioutilizzatore", a cui viene imposto cosa fare come attività, viene imposto un contributo ogni QSO effettuato in base ai Km ed alla banda, ma sopratutto vengono imposti apparati notificati nel mercato, invitiamo a contattare la segreteria nazionale per proposte idee ed adesioni in merito alla protesta che faremo.E' forse vero, a questo punto, che le maggiori associazioni dei radioamatori  italiani negli ultimi anni,  non hanno saputo trarre spunto e vantaggio dagli insegnamenti precedenti che ci portarono in Europa con una moderna quanto impareggiabile, specie nei sistemi automatici, normativa contenuta nella 259/2003.

U.r.p. CISAR

© Content Copyright by C.I.S.A.R. 2012

Joomla 1.6 Templates designed by Joomla Hosting Reviews